Delfraissy pessimista sul virus: "Ritorno alla normalità tra il 2022 e il 2023"
Top

Delfraissy pessimista sul virus: "Ritorno alla normalità tra il 2022 e il 2023"

Il presidente del Consiglio scientifico francese: "Potrebbe arrivare una nuova variante nel corso del prossimo inverno. Questo virus ha capacità di mutazioni fuori della norma".

Jean-François Delfraissy
Jean-François Delfraissy
Preroll

globalist Modifica articolo

23 Luglio 2021 - 11.40


ATF

Per chi all’inizio della campagna di vaccinazione pensava che con le somministrazioni potessimo tornare alla normalità in tempi brevi, si sbagliava di grosso.

“Il ritorno alla normalità rispetto all’epidemia da Coronavirus avverrà forse nel 2022-2023″.

Questo il parere del presidente del Consiglio scientifico francese Jean-François Delfraissy. “Vinceremo il Covid, ma non subito”, ha dichiarato intervenendo su Bfmtv, e preannunciando il probabile l’arrivo “di una nuova variante nel corso del prossimo inverno”.

 “Questo virus – ha spiegato – ha capacità di mutazioni fuori della norma”.

L’esperto si aspetta una media di 50mila nuovi contagi al giorno a partire da inizio agosto. Ma per contrastare questa nuova ondata “non ci sono soluzioni miracolose”. “In un contesto di contaminazioni molto ampie, con una variante molto più infettiva delle precedenti”, è opportuno “tornare alle misure di distanziamento sociale”, quali il lavaggio delle mani e l’uso della mascherina, anche all’esterno in presenza di molta gente.

Lo scienziato spiega di essere vaccinato da diverse settimane. Ma – conclude – “continuo ad indossare la mascherina quando sono all’esterno”.

Leggi anche:  Marcus Thuram, lancia un appello alla Francia per frenare l'avanzata dell'estrema destra lepenista
Native

Articoli correlati