Top

Il farmacologo no vax sull’obbligatorietà: la costituzione garantisce la libertà di scelta

Stefano Montanari ha commentato l’episodio del bellunese dove due infermieri sono stati licenziiati per aver rifiutato il vaccino

Stefano Montanari
Stefano Montanari

globalist

24 Marzo 2021 - 16.15


Preroll

In un periodo in cui i rischi elevati per la salute della popolazione mondiale sono all’ordine del giorno è fondamentale ricorrere a tutti i mezzi possibili per ridurre il numero delle vittime e fare in modo che la curva epidemiologica scenda.
Stefano Monatanari noto per le sue posizioni no vax ha preso parola ed ha commentato quanto è accaduto nel bellunese nei confronti di due infermieri e otto operatori sociosanitari di Rsa dopo aver rifiutato il vaccino. Il farmacologo si è appellato alla possibilità di scelta prevista dalla costituzione.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“La libertà di scelta è fondamentale. E’ garantita da tutta la Costituzione, da tutto lo spirito della Costituzione, come la libertà di opinione.
Cosa c’entra il giudice? Devo essere libero di decidere”.

Middle placement Mobile

Ha poi aggiunto:”Per di più tutto quello che si sta facendo in merito ai vaccini, ritengo sia sbagliato dal punto di vista farmacologico. Si continua a parlare di vaccino, ma vaccino non è, è un intruglio.
Il giudice di Belluno parla di vaccino, ma questi di cui si parla non sono vaccini dato che non contengono il patogeno che è la caratteristica di base di un vaccino.
Qualsiasi sentenza, ordinanza, Dpcm o altro sono quindi sbagliati”.

Dynamic 1

 

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage