Top

Crisanti: "Cashback? L'operazione andava legata a Immuni"

Il docente di Microbiologia dell'Università di Padova: "Se cancelli Immuni, non sei più eleggibile al rimborso di Cashback, questa doveva essere l'idea"

Crisanti
Crisanti

globalist

12 Dicembre 2020 - 11.26


Preroll

Il virologo Andrea Crisanti spiega la sua idea su come si poteva usare come leva l’intervento promosso dallo Stato, che prevede una restituzione del 10% delle spese fatte in negozi fisici con carte di credito, bancomat, e prepagate.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Di soldi se ne stanno spendendo tanti in Italia. E secondo me si poteva fare di più in chiave anti Covid. Per esempio, perché non si è pensato di legare l’operazione Cashback all’uso anche dell’App Immuni, per incentivare l’adesione degli italiani?”.

Middle placement Mobile

“Scaricando l’App – prosegue Crisanti – che serve per attivare e accedere ai rimborsi Cashback, i cittadini dovevano essere indirizzati a scaricare anche Immuni, con un vincolo: se cancelli l’App” nata per rendere automatico il contact tracing in caso di positività a Sars-CoV-2, “allora non sei più elegibile al rimborso di Cashback. Mi sembra un’idea sensata e semplice, non ci vuole certo del genio per concepirla”.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile