Salvini è accerchiato e attacca Umberto Bossi: "Espulsione dalla Lega? Ai suoi tempi si veniva cacciati per meno..."
Top

Salvini è accerchiato e attacca Umberto Bossi: "Espulsione dalla Lega? Ai suoi tempi si veniva cacciati per meno..."

Salvini contro Bossi: "Ascolterò i militanti, di certo siamo di fronte a una scelta senza precedenti. E lo dico con la serenità di chi ha sempre avuto parole di massima stima e comprensione per Bossi".

Salvini è accerchiato e attacca Umberto Bossi: "Espulsione dalla Lega? Ai suoi tempi si veniva cacciati per meno..."
Matteo Salvini e Umberto Bossi
Preroll

globalist Modifica articolo

11 Giugno 2024 - 11.04


ATF

Matteo Salvini è sempre più accerchiato, all’interno della Lega e nella maggioranza di governo. Le pessime strategie e alleanze portate avanti da Salvini hanno prodotto anche il clamoroso strappo con Umberto Bossi, che ha annunciato di votare per Forza Italia. Intervistato da Libero, Salvini prova a difendersi e a contrattaccare. “Chi prende i voti vince, il resto è aria fritta. Diciamo che leggere sui giornali, il sabato del voto, che l`ex segretario della Lega Bossi avrebbe votato per un altro partito è stato surreale, non penso sia mai accaduto”.

“Uno sgarbo a me? No, una mancanza di rispetto nei confronti di tutti i militanti e i sostenitori della Lega, gente che sacrifica i fine settimana, il lavoro e la famiglia per fare crescere la Lega, per stare ai gazebo e ai seggi, per andare in consiglio comunale o alle manifestazioni, e merita rispetto, serietà e gratitudine. Faremo quello che sarà giusto fare, per rispetto di queste migliaia di straordinari leghisti che, senza chiedere nulla in cambio, si dedicano alla loro comunità. Faccio i complimenti ai leghisti che hanno deciso di candidarsi, eletti o non eletti, dimostrando coraggio, cuore e passione”.

Leggi anche:  Anche Crosetto contro Salvini: "Non mi sarei mai comportato come lui per strappare qualche voto in più"

A una domanda sulla possibile espulsione del fondatore del partito e di chi ne ha seguito le orme, Salvini ha replicato: “Ascolterò i militanti, di certo siamo di fronte a una scelta senza precedenti. E lo dico con la serenità di chi ha sempre avuto parole di massima stima e comprensione per Bossi, come è giusto che sia, tanto da citarlo più volte anche nel mio ultimo libro che gli ho dedicato. Ai suoi tempi, si veniva espulsi per molto meno, ascolterò e valuterò”.

Native

Articoli correlati