Sicurezza sul lavoro, la Cgil: "L'urgenza è una vera trattativa con il governo Meloni"
Top

Sicurezza sul lavoro, la Cgil: "L'urgenza è una vera trattativa con il governo Meloni"

Lavoro, Re David (Cgil): «Oggi l'urgenza è una trattativa vera alla presidenza del Consiglio per cambiare il sistema d'impresa fondato su appalti, subappalti, precarietà, svalorizzazione e sfruttamento delle lavoratrici e dei lavoratori».

Sicurezza sul lavoro, la Cgil: "L'urgenza è una vera trattativa con il governo Meloni"
Morti sul lavoro
Preroll

globalist Modifica articolo

7 Maggio 2024 - 12.05


ATF

La segretaria confederale della Cgil, Francesca Re David, in una nota pubblicata poco prima dell’inizio del tavolo al ministero del Lavoro sulla sicurezza, è tornata sul tema all’ordine del giorno, dopo l’ennesima strage di operai.

«E’ paradossale che a fronte delle ripetute stragi sul lavoro si continuino a convocare solo tavoli tecnici su provvedimenti discutibili e i cui effetti si valuteranno non prima di qualche anno. E’ urgente una trattativa vera alla Presidenza del Consiglio». 

«Oggi l’urgenza è una trattativa vera alla presidenza del Consiglio per cambiare il sistema d’impresa fondato su appalti, subappalti, precarietà, svalorizzazione e sfruttamento delle lavoratrici e dei lavoratori».

«Solo in questo quadro di radicale cambiamento si potrà affrontare l’urgenza del Piano nazionale di prevenzione che ha bisogno di investimenti e di strumenti adeguati. Le imprese che non rispettano la sicurezza e i diritti dei lavoratori, stabiliti nei contratti, devono essere escluse dagli appalti pubblici e privati. Anche l’impresa committente deve essere responsabile degli infortuni e delle malattie professionali negli appalti e subappalti, come chiede la Cgil attraverso i referendum»

Leggi anche:  Premierato, il populismo di Gasparri: "Daremo più potere ai cittadini contro i giochi di Palazzo"
Native

Articoli correlati