Landini (Cgil): "Il lavoro è un bene pubblico proprio come l'acqua"
Top

Landini (Cgil): "Il lavoro è un bene pubblico proprio come l'acqua"

Maurizio Landini (Cgil): «Se è stato detto che l'acqua è un bene pubblico credo che dobbiamo incominciare a batterici perché sia il lavoro bene pubblico». 

Landini (Cgil): "Il lavoro è un bene pubblico proprio come l'acqua"
Maurizio Landini
Preroll

globalist Modifica articolo

8 Aprile 2024 - 14.08


ATF

Il segretario generale della Cgil Maurizio Landini, all’assemblea dei delegati di Lecco, parlando dell’impegno del sindacato sui referendum ha ribadito un concetto che dovrebbe essere ormai assodato, visto che è riportato nel primo articolo della costituzione.

«Se è stato detto che l’acqua è un bene pubblico credo che dobbiamo incominciare a batterici perché sia il lavoro bene pubblico». 

«Non so voi – aggiunge – ma io di giovani che voglio fare i precari, alla domanda tu cosa farai da grande la risposta è voglio fare il precario io non ne ho trovato uno, non so se a voi sia mai capitato. Siamo di fronte a un passaggio che riguarda il sindacato – sottolinea – e la nostra strategia vuole avere l’ambizione non solo di difenderci o di resistere, ma di delineare un altro modello sociale rispetto a quello che sta venendo avanti e che questo governo sta sostenendo». 

Landini ha poi parlato della questione Stellantis. «Bisogna agire per non essere in ritardo perché il gruppo Stellantis e l’amministratore delegato Tavares in particolare non si è assunto nessun impegno sugli investimenti e sulle produzioni nel nostro Paese».

Leggi anche:  Landini (Cgil): "La precarietà taglia salari e diritti, situazione figlia di 20 anni di politiche sbagliate"

«Questo è inaccettabile. Questo sciopero – prosegue riferendosi alla protesta indetta per il 12 aprile – parte da Mirafiori ma parla a tutti e non si limiterà a Mirafiori perché il problema è di tutto il gruppo in tutta Italia e della componentistica. Chiediamo da tempo che il governo e la presidente del consiglio convochi l’amministratore delegato e convochi i sindacati perché c’è bisogno di un vero accordo sull’occupazione, sugli investimenti e sulle garanzie per il nostro Paese».  

Native

Articoli correlati