Landini (Cgil): "Il governo non ha una strategia, le privatizzazioni servono solo per fare cassa"
Top

Landini (Cgil): "Il governo non ha una strategia, le privatizzazioni servono solo per fare cassa"

Maurizio Landini (Cgil): «Senza una politica industriale. Avanti solo con incentivi e marchette elettorali. È ora di dire basta».

Landini (Cgil): "Il governo non ha una strategia, le privatizzazioni servono solo per fare cassa"
Maurizio Landini
Preroll

globalist Modifica articolo

22 Gennaio 2024 - 09.30


ATF

In un’intervista a La Repubblica, Maurizio Landini, segretario generale della Cgil, ha parlato della necessaria riforma del lavoro e delle contribuzioni da opporre alla politica del governo Meloni, dannosa per lavoratori e contribuenti,

«Rinnovare i contratti, no alle gabbie salariali: il governo ritiri la legge delega sulla contrattazione. E torni a negoziare con i sindacati per superare la precarietà, fisco giusto, politica industriale. Non c’è una strategia, le privatizzazioni servono solo a fare cassa. La mobilitazione continua».

«La delega sul `salario giusto´ va ritirata: non è mai successo che si tenti di modificare la contrattazione senza coinvolgere i sindacati. La busta paga di gennaio sarà la stessa di dicembre. Il taglio Irpef vale tra 7 e 10 euro lordi al mese, ma il carrello della spesa non si è abbassato».

«Le privatizzazioni solo per svendere e fare cassa, senza una strategia, non servono. Altrimenti siamo pronti a mobilitarci ancora. Abbiamo bisogno di strategie di sviluppo. Dobbiamo fare scelte strategiche per guidare le transizioni ambientale e digitale. Invece siamo in ritardo. Senza una politica industriale. Avanti solo con incentivi e marchette elettorali. È ora di dire basta», spiega.

Leggi anche:  De Cristofaro (Avs): "TeleMeloni ce l'ha fatta, il disegno politico è quello di distruggere la Rai"
Native

Articoli correlati