Maurizio Landini (Cgil): "Il 2024 deve essere l'anno del rinnovo dei contratti nazionali"
Top

Maurizio Landini (Cgil): "Il 2024 deve essere l'anno del rinnovo dei contratti nazionali"

Landini (Cgil): «Deve essere l'anno del rinnovo dei contratti nazionali e se questo non avviene siamo pronti a una mobilitazione che sostenga tutte le categorie».

Maurizio Landini (Cgil): "Il 2024 deve essere l'anno del rinnovo dei contratti nazionali"
Maurizio Landini
Preroll

globalist Modifica articolo

22 Dicembre 2023 - 10.58


ATF

Maurizio Landini, segretario generale della Cgil, durante la manifestazione a sostegno dello sciopero dei lavoratori del Terziario e del Commercio che attendo il rinnovo del contratto ha lanciato un appello per il 2024: «Deve essere l’anno del rinnovo dei contratti nazionali e se questo non avviene siamo pronti a una mobilitazione che sostenga tutte le categorie».

Il prossimo anno «saranno quasi dieci milioni che avranno la scadenza del rinnovo del contratto e non si può continuare ad andare avanti così», ha proseguito. Il segretario ha poi sottolineato che questo «è un mondo precario e sottopagato e l’assurdo è che stanno crescendo i profitti, gli extraprofitti e stanno calando i salari e in più in un paese che ha 110 miliardi di evasione fiscale e questo governo non sta colpendo l’evasione, non sta andando a prendere i soldi dove sono. Non può essere che gli unici che continuano a pagare l’Irpef sono i dipendenti e i pensionati», ha ribadito.  

A chi gli ha riportato le parole del ministro del turismo Santanchè «per lavorare nel turismo serve passione», Landini ha risposto che «più passione ad avere a cuore le condizioni di chi lavora. Il governo dovrebbe mettersi nella parte di chi lavora e non arriva a fine mese, questo non sta succedendo», ha proseguito il segretario della Cgil. Infine, dal segretario della Cgil un appello «alle controparti, perché credo che investire oggi sul salario sia non solo una cosa utile per i lavoratori ma in realtà è uno strumento di politica economica per rilanciare i consumi e per ricreare una fiducia tra le persone». 

Leggi anche:  Aborto, D'Elia (Pd): "Il governo Meloni è contro le donne, ce n'è una sola al comando e le altre spariscono"
Native

Articoli correlati