Matteo Renzi a testa bassa contro il Pd: "Senza primarie torna a essere una Ditta"
Top

Matteo Renzi a testa bassa contro il Pd: "Senza primarie torna a essere una Ditta"

Renzi: "Il Pd senza primarie si chiama Ditta, e il Pd di Veltroni, il Pd della vocazione maggioritaria, non esiste più. Schlein deve tutto alle primarie, senza non sarebbe mai stata eletta".

Matteo Renzi a testa bassa contro il Pd: "Senza primarie torna a essere una Ditta"
Matteo Renzi
Preroll

globalist Modifica articolo

6 Dicembre 2023 - 09.40


ATF

Matteo Renzi, in un editoriale sul ‘suo’ Riformista, torna ad attaccare il Pd che ha deciso di candidare Sara Funaro a sindaca di Firenze, senza passare per le primarie.

“Senza primarie diventa un’altra cosa. Il Pd senza primarie si chiama Ditta, e il Pd di Veltroni, il Pd della vocazione maggioritaria, non esiste più. Schlein deve tutto alle primarie, senza non sarebbe mai stata eletta. Ma la forza delle primarie ha travolto le decisioni degli iscritti”.

Oltre al caso di Firenze, Renzi torna anche sulla questione Sardegna: “Soru ha chiesto di fare le primarie, gli è stato detto ‘Giammai!’ perché bisogna dare la presidenza a una grillina. Soru che ha fondato il Pd viene zittito dal Pd per dare voce a una, la Todde, che il Pd lo ha solo offeso”.

“Quando i leader hanno coraggio fanno le primarie. Quando i leader non hanno coraggio, non solo non fanno le primarie ma non sono neppure leader. E gli accordicchi di queste ore lo dimostrano. Ma se il Pd persino sulle primarie ritorna a fare la Ditta, i sedicenti riformisti che ci stanno a fare?”.

Leggi anche:  Autonomia, Renzi: "Se il referendum raggiunge il quorum, il governo Meloni se ne va a casa"
Native

Articoli correlati