Salario minimo, l'opposizione 'trasforma' la proposta di legge in emendamento: gli scenari
Top

Salario minimo, l'opposizione 'trasforma' la proposta di legge in emendamento: gli scenari

Salario minimo, l'opposizione presenta l'emendamento: renderà plastico «lo schiaffo in faccia del governo e del centrodestra a oltre 3 milioni di lavoratori poveri».

Salario minimo, l'opposizione 'trasforma' la proposta di legge in emendamento: gli scenari
I partiti all'opposizione del governo Meloni
Preroll

globalist Modifica articolo

5 Dicembre 2023 - 15.43


ATF

L’opposizione unità, a eccezione di Italia Viva, è pronta a presentare l’emendamento dal titolo «Disposizioni per l’istituzione del salario minimo» alla `legge delega al governo in materia di retribuzione dei lavoratori e di contrattazione collettiva.

Dopo l’approvazione in commissione Lavoro della Camera dell’emendamento del centrodestra con cui si è di fatto soppresso il testo delle opposizioni sulla retribuzione oraria minima di 9 euro, le forze di minoranza, le opposizioni ripropongono sotto forma di emendamento la loro proposta di legge, con l’obiettivo di «costringere» il governo a dare parere contrario e la maggioranza a votare contro.

Un voto, è il ragionamento delle opposizioni, che renderà plastico «lo schiaffo in faccia del governo e del centrodestra a oltre 3 milioni di lavoratori poveri». La discussione si svolgerà in Aula dopo il decreto recante disposizioni urgenti per gli Uffici presso la Corte di cassazione in materia di referendum.

L’emendamento è firmato anche dai leader delle forze di opposizione, Giuseppe Conte, Nicola Fratoianni, Elly Schlein, Angelo Bonelli, Riccardo Magi, dai capigruppo (anche di Azione) e da altri parlamentari delle cinque forze politiche, ad eccezione di Iv che non ha mai condiviso la proposta di legge.

Leggi anche:  Migranti, Giorgia Meloni firma il patto con il dittatore Saied: "Sono molto contenta, ora faremo nuove intese"
Native

Articoli correlati