Calenda annuncia la separazione da Renzi e 'sloggia' Italia Viva dai gruppi parlamentari
Top

Calenda annuncia la separazione da Renzi e 'sloggia' Italia Viva dai gruppi parlamentari

Carlo Calenda annuncia ufficialmente la separazione da Matteo Renzi: "I gruppi parlamentari si separeranno, lo ha detto Renzi.

Calenda annuncia la separazione da Renzi e 'sloggia' Italia Viva dai gruppi parlamentari
Preroll

globalist Modifica articolo

10 Agosto 2023 - 12.00


ATF

Un’alleanza di cartapesta utile solo a regalare un bel po’ di collegi alla destra che, anche grazie a loro, ha una maggioranza solida e con questa tenta di sfasciare il paese.

Carlo Calenda annuncia ufficialmente la separazione da Matteo Renzi: “I gruppi parlamentari si separeranno, lo ha detto Renzi.

Ormai siamo due partiti separati, non ho più voglia di mettermi a discutere con Italia viva, faranno la loro strada e alle europee e noi faremo la nostra”. La separazione dei gruppi, chiarisce, “dipende da loro, siccome quei gruppi sono stati eletti con un logo con un simbolo con il mio nome, io non posso andarmene via, lo possono fare loro. Lo facessero quando gli pare”, ha concluso.

Il leader di Azione ha parlato in una intervista alla trasmissione Agorà. “A me non frega niente di dove vanno a cena i compagni di Renzi, mi interessa se vanno a cena con un ministro di cui si chiedono le dimissioni, così i cittadini non capiscono niente”, ha detto Calenda riferendosi alla cena avvenuta al Twiga tra alcuni esponenti di Italia Viva e il ministro Santanché.

Italia Viva: “Su gruppi parlamentari Calenda sbaglia”

 “A differenza di quanto affermato da Carlo Calenda ad Agorà il gruppo non ha il nome di Carlo Calenda. Il gruppo di cui Calenda fa parte assieme ad altri nove senatori si chiama Azione-ItaliaViva-Renew Europe”. E’ quanto riferiscono fonti di Iv. 

Calenda: con tassa su extraprofitti si puniscono i risparmiatori

 Calenda ha anche commentato le ultime mosse dell’esecutivo Meloni. A proposito della tassa sugli extraprofitti delle banche ha detto che la misura “ottiene l’effetto opposto. Se tu metti una tassa straordinaria hai due effetti: le banche prestano di meno quindi l’economia si ferma e gli investitori non si fidano più. Queste due cose insieme non funzionano, io capisco che è popolare dire tasso le banche ma così punisci i risparmiatori”.

Calenda: Meloni chieda alle imprese se funziona il salario minimo

 “Il mio atteggiamento sarà costruttivo” domani all’incontro a Palazzo Chigi sul salario minimo, tra la premier Giorgia Meloni e le opposizioni. “Quello che mi aspetto è che si discuta seriamente di un problema che tocca 3,5 milioni di persone che lavorano e non arrivano a fine mese. Per noi il salario minimo è un principio basilare che c’è nella gran parte dei Paesi europei. Io sono favorevole all’abolizione del reddito di cittadinanza per chi può lavorare, ha meno di 40 anni e non ha fragilità, ma ci deve essere una retribuzione congrua”. Giorgia Meloni dice che il rischio è che sia controproducente?

“E’ una cosa destituita da ogni fondamento. Lo assicuro a Meloni avendo lavorato per anni nelle imprese. Se c’è un contratto a 11 euro l’ora non è che rischi di abbassarlo a 9 euro. Questo appunto non esiste Giorgia, se parli con qualcuno che lavora nelle imprese te lo dice. Lo dice anche Confindustria. Io credo sia sbagliato fare dichiarazioni del genere. Io ho fatto una fatica enorme a mettere allo stesso tavolo Governo e opposizioni”, aggiunge.
 

Native

Articoli correlati