Sondaggi politici: i giudizi negativi sul governo Meloni superano quelli positivi
Top

Sondaggi politici: i giudizi negativi sul governo Meloni superano quelli positivi

Nell'ultimo sondaggio di Quorum/Youtrend per Skytg24, si evidenzia ancora una volta una tendenza alla crescita nel consenso di Giorgia Meloni

Sondaggi politici: i giudizi negativi sul governo Meloni superano quelli positivi
Giorgia Meloni
Preroll

globalist Modifica articolo

5 Giugno 2023 - 19.37


ATF

Mattarella davanti a tutti e Renzi dietro a tutti e nel mezzo i leader politici: Meloni, Conte, Schlein, Berlusconi, Salvini, Calenda e Renzi. Ma soprattutto gli italiani che nono apprezzano il governo Meloni sono di più di quelli che l’apprezzano.

 Nell’ultimo sondaggio di Quorum/Youtrend per Skytg24, si evidenzia ancora una volta una tendenza: il consenso della presidente del Consiglio è sempre in crescita. E con lei, cresce l’apprezzamento per il suo governo. Il giudizio positivo nei confronti dell’esecutivo viene espresso dal 41% degli italiani, contro il 47% che invece dà un giudizio negativo: ma attenzione, il dato in favore di Meloni e i suoi è in crescita del 3% in due settimane.

Torniamo agli esponenti politici: il primo è il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che con il 65% dell’indice di fiducia stacca tutti accumulando anche un più 2% rispetto alla rilevazione precedente. Tolto il capo dello Stato, però, arrivano i leader: prima Giorgia Meloni, con il 43% dei cittadini italiani che dicono di avere fiducia in lei, un più 5% in due settimane; secondo Giuseppe Conte, che da leader del Movimento 5 Stelle gode ancora della popolarità acquisita durante la pandemia di Covid, per lui arriva un meno 2% che lo fa scivolare al 34% di giudizi positivi.

Leggi anche:  Sondaggi politici, effetto Puglia su Pd e M5s: ecco i nuovi distacchi all'opposizione di Giorgia Meloni

Terzi a pari merito la segretaria del Partito Democratico Elly Schlein e il presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi: la prima perde l’1% in due settimane, il secondo guadagna il 2%. Entrambi si trovano al 26%. Un gradino sotto c’è il leader della Lega, Matteo Salvini: più 4% per il segretario del Carroccio, che sale al 25%. È evidente fin qui, numeri alla mano, che a crescere sono solo i leader politici di centrodestra, che evidentemente ispirano più fiducia ai cittadini.

Chiudono la classifica i leader dell’ex Terzo Polo: il segretario di Azione, Carlo Calenda, con un più 5% torna al 18%, mentre Matteo Renzi, con un più 1% passa al 14%. Il leader di Italia Viva continua a essere, come accade da anni, il meno apprezzato dai cittadini.

Native

Articoli correlati