Ucraina, Bonelli: "Lega dalla parte di Putin, lo erano prima e lo stanno dimostrando adesso"
Top

Ucraina, Bonelli: "Lega dalla parte di Putin, lo erano prima e lo stanno dimostrando adesso"

Angelo Bonelli, co-portavoce di Europa Verde e deputato dell'Alleanza Verdi-Sinistra accusa la Lega di essere dalla parte di Putin e di frenare sugli aiuti a Kiev

Ucraina, Bonelli: "Lega dalla parte di Putin, lo erano prima e lo stanno dimostrando adesso"
Preroll

globalist Modifica articolo

24 Febbraio 2023 - 16.23


ATF

Ricordate Salvini che fu preso a male parole al confine tra Polonia e Ucraina dal sindaco che gli rinfacciava le sue frequentazioni con la Russia di Putin? Salvini fece la vittima ma in realtà, oltre a condanne generiche, in questo anno il capo della Lega non ha mai accusato Vladimir Putin per i crimini commessi chiamandolo per nome e cognome ha ha dato vita a penisi slalom linguistici per condannare ma non troppo. Se ne sono accorti i Verdi (e non sono i soli).

“La Lega frena sulle armi a Kiev, d’altra parte «la Lega è sempre stata vicina a Putin, sono sempre stati amici di Putin, lo è stato anche Berlusconi, facevano le vacanze insieme nella dacia privata del Presidente russo… Hanno svelato quello che sono sempre stati: prima erano forzati ad assumere una posizione politica, oggi a mano a mano dimostrano quello che sono, ovvero amici di Putin».

Così Angelo Bonelli, co-portavoce di Europa Verde e deputato dell’Alleanza Verdi-Sinistra, parlando con i giornalisti in piazza Montecitorio a un anno dall’inizio dela guerra in Ucraina: «Un anno di guerra, un anno di morti innocenti. E’ giunto il momento che le armi tacciano e che si avviino negoziati imponenti per portare la pace», dice Bonelli.

Leggi anche:  Bonelli (Avs): "La logica del riarmo va fermata, non serve per arrivare alla Pace"
Native

Articoli correlati