Pd e Italia Viva si accusano a vicenda dei voti in soccorso per l'elezione di La Russa al Senato
Top

Pd e Italia Viva si accusano a vicenda dei voti in soccorso per l'elezione di La Russa al Senato

L'esponente di Fratelli d'Italia ha raccolto 116 voti (su una maggioranza di 104), 65 le schede bianche mentre due voti sono andati a Liliana Segre, che presiede l'Aula, e altrettanti a Calderoli.

Pd e Italia Viva si accusano a vicenda dei voti in soccorso per l'elezione di La Russa al Senato
Matteo Renzi
Preroll

globalist Modifica articolo

13 Ottobre 2022 - 14.30


ATF

La XIX legislatura ai nastri di partenza. Ignazio La Russa è il nuovo presidente del Senato. L’esponente di Fratelli d’Italia ha raccolto 116 voti (su una maggioranza di 104), 65 le schede bianche mentre due voti sono andati a Liliana Segre, che presiede l’Aula, e altrettanti a Calderoli. Il raggiungimento del quorum a Palazzo Madama è stato accompagnato da un applauso dell’Aula. Forza Italia, ad eccezione di Silvio Berlusconi ed Elisabetta Casellati, non ha risposto alla chiama. Continuano, invece, le trattative per le votazioni alla Camera.

“Mentre la maggioranza è partita divisa, una parte dell’opposizione ha fornito un soccorso decisivo per l’elezione di La Russa a presidente del Senato. Un comportamento grave e irresponsabile che deve essere denunciato con la massima forza”. Lo scrive su Twitter il senatore e coordinatore della segreteria Pd, Marco Meloni.

“Chiaro regolamento di conti nel centrodestra””Non siamo stati noi, avrei rivendicato con orgoglio. Noi nove abbiamo votato scheda bianca, è chiaro che c’è un regolamento di conti nel centrodestra”. Lo ha detto Matteo Renzi, commentando l’elezione di Ignazio La Russa alla presidenza del Senato.

Leggi anche:  Conte chiama il Pd: "Alleanze? Non basta dire di voler stare insieme, bisogna parlare di contenuti"

Native

Articoli correlati