Top

Maltempo e morti, Bonelli: "La politica ipocrita ora piange"

Il co-portavoce di Europa Verde ed esponente di Alleanza Verdi e sinistra, Angelo Bonelli: "Oggi piangono per fare fare i distruttori del territorio e dell'ambiente il giorno dopo"

Maltempo e morti, Bonelli: "La politica ipocrita ora piange"

globalist Modifica articolo

16 Settembre 2022 - 09.56


Preroll

Per anni in Italia (e nel resto del mondo) hanno negato i cambiamenti climatici. Per anni hanno inquinato e devastato il territorio nel nome della speculazione e di una crescita senza regole. E adesso?

OutStream Desktop
Top right Mobile

 «Innanzitutto esprimiamo la nostra solidarietà a tutte le popolazioni delle Marche colpite e il cordoglio alle famiglie delle vittime, per questo abbiamo deciso di interrompere la campagna elettorale nella regione per assicurare tutto il nostro sostegno. Ma siamo indignati a dover commentare, a cadenza purtroppo ravvicinata, le vittime del cambiamento climatico: prima i morti della Marmolada oggi quelli nelle Marche a Cantiano».

Middle placement Mobile

Così il co-portavoce di Europa Verde ed esponente di Alleanza Verdi e sinistra, Angelo Bonelli, intervenendo a Radio Anch’io su Radio 1.

Dynamic 1

«In Italia – ha proseguito – ci sono 8 milioni di persone che vivono in aree a rischio alluvione e frane. Ma purtroppo assistiamo all’ipocrisia di quella politica che piange, fintamente, quando ci sono i disastri per tornare a fare i distruttori del territorio e dell’ambiente il giorno dopo.

«Ricordo che il consumo del suolo, nel nostro Paese, viaggia al ritmo di 2 mq al secondo – ha spiegato Bonelli – e che nei cassetti del ministro Cingolani è bloccato il `Piano nazionale di adattamento ai cambiamenti climatici´ (Pnacc) redatto dal Cmcc (il Centro euro-mediterraneo sui cambiamenti climatici) sulla base delle informazioni fornite dal rapporto IPCC delle Nazioni unite del lontano 2014. Cingolani ha qualcosa da dire o continua a pensare che la transizione ecologica sia un bagno di sangue? Ricordo che la mancata approvazione del piano è una gravissima omissione».

Dynamic 2

«Viviamo in una nazione in cui molte regioni attraverso i condoni hanno consentito l’abitabilità di scantinati, interrati e seminterrati anche in zone a rischio idraulico. Il cambiamento climatico deve essere fermato con politiche urgenti e rigorose: stiamo rubando il futuro alle generazioni che verranno», conclude Bonelli.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile