Berlusconi (ovviamente) dalla parte dei ricchi: "Flat-tax al 23%"
Top

Berlusconi (ovviamente) dalla parte dei ricchi: "Flat-tax al 23%"

Lo afferma Silvio Berlusconi, parlando a margine della partita tra Monza e Torino. Premesso la la flat-tax è anticostituzionale è altrettanto vero che..."

Berlusconi (ovviamente) dalla parte dei ricchi: "Flat-tax al 23%"
Preroll

globalist Modifica articolo

14 Agosto 2022 - 14.07


ATF

La destra dalla parte dei ricchi facendo finta di voler aiutare i più poveri. “Con la flaxtax noi porteremo le tasse a un livello corretto; se lo stato ti chiede il 25% di quello che guadagni va bene. Se ti chiede il 50% mi sembra più un furto che altro, se ti chiede il 60% ti sembra una rapina”. Lo afferma Silvio Berlusconi, parlando a margine della partita tra Monza e Torino.

“Una flat tax al 23% dovrebbe avere come effetto non solo di rilanciare lo sviluppo del Paese – dice – ma di far emergere tutto il Pil sommerso perché tutti quelli che adesso tengono una parte importante del Pil italiano sommerso, sentendosi chiedere dallo Stato il 23% la pagherebbero di sicuro”.

Matteo Salvini vorrebbe tasse al 15% – conclude Berlusconi – speriamo di potere nel tempo ridurre le tasse dal 23% e portarle piano piano più giù. È una speranza che io coltivo”.

C’è da dire che la flat-tax è anti-costituzionale perché l’articolo 53 dice chiaramente che ci deve essere una progressività nella tassazione. Oltre a questo la flat-tax impedirebbe una tassazione reale dei più ricchi a danno delle finanze pubbliche. Per cui o si continua a debito portando il paese sull’orlo della bancarotta (come ai tempi di Berlusconi) o vanno tagliate le spese a cominciare da scuola, sanità e altro. Così se sei ricco ti curi e se sei povero crepi.

Leggi anche:  Veronica Lario torna a parlare dopo 15 anni di silenzio: "Non ho segreti, il tribunale mi ha tolto ogni diritto"
Native

Articoli correlati