Top

Fassino (Pd): "Come nel 1948 gli elettori dovranno scegliere o qua o là, il centro non potrà essere neutrale"

Il presidente della Commissione Esteri della Camera Piero Fassino: "il centrodestra si è ormai trasformato in una destra tout court"

Fassino (Pd): "Come nel 1948 gli elettori dovranno scegliere o qua o là, il centro non potrà essere neutrale"
Piero Fassino

globalist Modifica articolo

23 Luglio 2022 - 14.34


Preroll

Il rischio è che una destra che comunque ha i sondaggi dalla sua parte possa prevalere anche grazie alle divisioni della sinistra.  «Non è così diverso dal 1948. Di sicuro, come allora, gli elettori dovranno compiere una scelta molto netta: o di qua, o di là».

OutStream Desktop
Top right Mobile

Lo dice il presidente della Commissione Esteri della Camera Piero Fassino in una intervista a Qn. Il deputato del Partito democratico aggiunge che «il centrodestra si è ormai trasformata in una destra tout court. I riferimenti di Salvini e Meloni sono Le Pen, Orban e Vox in Spagna».

Middle placement Mobile

Sulle alleanze del Pd, dal campo largo al campo Draghi, Fassino risponde: «Letta è stato chiaro, dopo quello che è successo il Pd non potrà allearsi con i 5 stelle». Quanto al centro, «il centro come luogo neutrale non esiste, anche le forze centriste sono chiamate a scegliere con chi stare e per quali politiche», l’appello di Fassino.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile