Top

Calenda: "No al campo largo della sinistra, l'unica alleanza possibile è contro i populismi

Il leader di Azione: "Se poi Letta, Carfagna, Gelmini, Bersani, Renzi e Giorgetti dovessero decidere che è arrivato il momento per le persone serie di allearsi contro i populismi noi ci saremo£

Calenda: "No al campo largo della sinistra, l'unica alleanza possibile è contro i populismi
Carlo Calenda

globalist

30 Giugno 2022 - 12.38


Preroll

Calenda contro tutti o quali. Ossia tanti paletti senza chiarire bene se sia populismo – ad esempio – opporti alle centrali nucleari.

OutStream Desktop
Top right Mobile

«Caro direttore, il dibattito sui campi larghi di destra e di sinistra e sui mille variopinti centri, dimostra che non abbiamo imparato nulla da questi trent’anni di declino. Non saremo nel campo largo della sinistra per la semplice ragione che non potrebbe mai governare il Paese».

Middle placement Mobile

 Lo scrive il leader di Azione, Carlo Calenda, aggiungendo che «forze politiche che non condividono neanche il posizionamento internazionale, mentre l’Occidente è impegnato a sconfiggere le pretese imperialistiche della Russia, mettendosi insieme alle elezioni, prendono solo in giro i cittadini. Ma c’è un guasto più profondo che il bipolarismo ha causato nel Paese: la perdita del senso della politica come `arte di governo´. Per giustificare alleanze eterogenee, destra e sinistra hanno perseguito lo `stiamo insieme perché altrimenti vince la destra/sinistra´».

Dynamic 1

«Il 60% dei cittadini – continua poi Calenda – che non sono andati a votare ai ballottaggi, si possono recuperare solo con serietà, coerenza e trasparenza nei comportamenti. Non è dunque un vezzo quello che ci tiene lontani da campi larghi e centri vari, ma una diversa convinzione sul ruolo della politica. Vale solo la pena di aggiungere che quella che abbiamo scelto non è la strada più facile. E tuttavia il fatto che in due anni e mezzo abbiamo portato questo progetto a superare stabilmente il 5% nei sondaggi, e i lusinghieri risultati ottenuti in queste tornate amministrative, dimostrano che i cittadini riconoscono il significato di quanto stiamo facendo e continueremo a fare”. 

Ha poi concluso: “Se poi Letta, Carfagna, Gelmini, Bersani, Renzi e Giorgetti dovessero decidere che è arrivato il momento per le persone serie di questo Paese di allearsi contro i populismi, a viso aperto alle elezioni, noi saremmo in prima fila con loro. Questo è l’unico campo davvero utile al Paese».

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile