Meloni in Spagna da Vox in un lugubre discorso reazionario: “No alla lobby Lgbt”
Top

Meloni in Spagna da Vox in un lugubre discorso reazionario: “No alla lobby Lgbt”

“Non c’è mediazione possibile, o si dice ‘si’ o si dice ‘no’. Sì alla famiglia naturale, no alla lobby  Lgbt. Sì all’identità sessuale, no all’ideologia di genere. Sì alla cultura della vita, no alla promozione della morte.

Meloni in Spagna da Vox in un lugubre discorso reazionario: “No alla lobby Lgbt”
Preroll

globalist Modifica articolo

14 Giugno 2022 - 15.05


ATF

Giorgia Meloni è stata protagonista in Spagna di uno show sul palco di Vox, in sostegno di Olona in Andalusia . Dal palco del partito di estrema destra spagnolo Vox la Meloni ha tirato fuori tutto il suo repertorio, lo ha fatto dopo essere volata a Marbella “per sostenere la candidatura dell’amica Macarena Olona alla presidenza dell’Andalusia insieme ai patrioti spagnoli guidati da Santiago Abascal“.

E a Marbella se ne sono udite delle belle, poco da fare, tutte contrappuntate degli “Olè!” della platea ad ogni si o no urlato in spagnolo. Ha detto la Meloni: “Non ci sono mediazioni possibili, o si dice sì o si dice no. Sì alla famiglia naturale, no alla lobby Lgbt, sì alla identità sessuale, no alla ideologia di genere, sì alla cultura della vita, no a quella della morte“. Non è finita ché mancava il mood fideistico: “Sì ai valori universali cristiani, no alla violenza islamista“. Potevano mancare le frontiere? “Sì alle frontiere sicure, no alla immigrazione massiva“. Poi in laison forzosa: “Sì al lavoro per i nostri cittadini, no alla finanza internazionale”. Poi ha concluso: “Sì alla sovranità del popolo, no ai burocrati di Bruxelles, sì alla nostra civiltà e no a chi vuole distruggerla”. La combo finale è stata “viva la Spagna e viva l’Italia e viva l’Europa dei patrioti“.

Leggi anche:  Made in Italy, Giorgia Meloni contro la Ue: "Lavoriamo per smontare l'approccio ambientalista contro l'uomo"

“Non c’è mediazione possibile, o si dice ‘si’ o si dice ‘no’. Sì alla famiglia naturale, no alla lobby  Lgbt. Sì all’identità sessuale, no all’ideologia di genere. Sì alla cultura della vita, no alla promozione della morte. Sì all’universalità della croce, no alla violenza islamista. Sì ai confini sicuri e no all’immigrazione di massa. Sì al lavoro dei nostri cittadini, no alla grande finanza internazionale. Sì alla sovranità del popolo, no ai burocrati di Bruxelles. Sì alla nostra civiltà e no a coloro che vogliono distruggerla. Viva Macarena Olona, presidente dell’Andalusia! Viva Santiago Abascal, presidente della Spagna! Viva la Spagna, viva l’Italia, viva l’Europa dei patrioti

Native

Articoli correlati