Top

Lo ius scholae resiste agli assalti di Lega e FdI: respinti 40 emendamenti soppressivi

La proposta è stata subito inondata di emendamenti (728) da parte del Carroccio e di Fratelli d'Italia. Tra questi, alcuni prevedevano un test di italianità (conoscenza delle sagre e di usi e costumi tradizionali)

Lo ius scholae resiste agli assalti di Lega e FdI: respinti 40 emendamenti soppressivi
Ius Scholae

globalist

15 Aprile 2022 - 15.36


Preroll

Lo Ius Scholae resiste agli attacchi di Lega e Fratelli d’Italia: il primo voto  in Commissione Affari costituzionali ha riguardato gli emendamenti soppressivi della destra che puntavano ad affossare l’intero provvedimento. Per una spaccatura nel centrodestra e con il voto decisivo di Forza Italia, però, sono stati respinti. Resiste dunque l’asse (Forza Italia, M5S, Pd, Leu, Iv ed Azione +Europa) che vuole portare a termine la riforma.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Nel concreto, la proposta di ius scholae elaborata da Giuseppe Brescia prevede che il minore nato o arrivato in Italia entro il 12esimo anno di età, possa richiedere la cittadinanza dopo aver frequentato 5 anni di scuola. La proposta è stata subito inondata di emendamenti (728) da parte del Carroccio e di Fratelli d’Italia. Tra questi, alcuni prevedevano un test di italianità (conoscenza delle sagre e di usi e costumi tradizionali) o un voto alto per il superamento del ciclo scolastico o ancora tempi più lunghi dei cinque anni previsti.

Middle placement Mobile

Per ora 40 emendamenti sono stati accantonati, tra questi anche quelli che prevedono una norma transitoria. Sul resto degli emendamenti, che esulano dal perimetro dello ius scholae (compresi quelli che riguardano le prove sulle sagre, i presepi e le tradizioni regionali) c’è parere contrario.

Dynamic 1

L’obiettivo è di portare il provvedimento in aula entro maggio, così da permettere a Camera e Senato di discutere il testo prima della fine della legislatura. Il sottosegretario Ivan Scalfarotto ha spiegato che trattandosi di una proposta di legge di iniziativa parlamentare su una materia nella quale la maggioranza ha posizioni eterogenee, il Governo non esprimerà una propria posizione e si rimetterà alla Commissione sulle singole proposte. Fanno eccezione quelle che potrebbero presentare incertezze applicative o difformità interpretative, in relazione alle quali si inviterà al ritiro, esprimendo altrimenti parere contrario.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage