Top

Conte declina la candidatura alla Camera: "Ringrazio Letta per la lealtà e disponibilità ma..."

Contro il leader del Movimento 5 Stelle era arrivato un fuoco di sbarramento da parte di Renzi e Calenda. Lui: "Mi dedico al movimento"

<picture> Conte declina la candidatura alla Camera: "Ringrazio Letta per la lealtà e disponibilità ma..." </picture>

globalist

6 Dicembre 2021


Preroll

Chissà se si è preoccupato per il fuoco di sbarramento di Renzi e Calenda oppure se davvero non ritiene il momento giusto per candidarsi accettando tutti i rischi.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Il leader del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte, ha declinato l’invito a candidarsi alle suppletive di Roma. “Ringrazio il Pd e Letta per la disponibilità e la lealtà nella proposta – ha spiegato l’ex premier in conferenza stampa -, ma dopo un nuovo supplemento di riflessione ho capito che in questa fase ho ancora molto da fare per il M5s e non mi è possibile dedicarmi ad altro”.   

Middle placement Mobile

Quanto all’ipotesi che nella decisione dell’ex premier abbiano inciso i no alla sua candidatura espressi da Italia Viva e dal leader di Azione, Carlo Calenda, Conte ha detti di non aver “visto le ultime dichiarazioni di Calenda e altri, ma se vogliono farsi pubblicità sulle mie spalle, trovino un altro appiglio, grazie”.

Dynamic 1

“Voto Quirinale? Il M5s sarà compatto”

Per molti la candidatura di Conte sarebbe stata necessaria per compattare il Movimento in vista del voto per il Quirinale: non è d’accordo l’ex presidente del Consiglio: “Vi dimostrerò che il M5s sarà la forza politica più compatta in questa delicata fase per la vita democratica del Paese”, ha infatti aggiunto parlando della tenuta del gruppo parlamentare in vista della scelta del futuro Capo dello Stato.

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage