Top

Renzi nega accordi con Lega e fuga di parlamentari e Querela il Fatto

Il leader di Italia Viva: "Dicono che io attacco i giornalisti e dimenticano che c'è libertà di informazione ma non c'è libertà di diffamazione"

Renzi
Renzi

globalist

14 Novembre 2021 - 11.06


Preroll

L’ufficio stampa di Italia Viva ha reso noto che Matteo Renzi “ha dato mandato ai suoi legali di pronunciare azione di risarcimento danni nei confronti del Fatto Quotidiano per la diffamazione contenuta nella edizione odierna del giornale diretto da Marco Travaglio”. 
Il Fatto apre la sua prima pagina con il titolo “Renzi disperato: vuole l’immunità”. Si tratta solo dell’ultimo titolo contro il leader di Italia Viva, al centro di una campagna operata dal giornale che è iniziata una settimana fa con la pubblicazione del conto corrente personale di Renzi. 
“Dividere la realtà dalle bugie e lottare per la verità è un lavoro a tempo pieno ma divertente. Dicono che Italia Viva ha fatto l’accordo con Salvini e dimenticano che se non c’è il governo del Papeete, quello dei pieni poteri, è grazie alla nostra scelta del 2019” scrive Renzi su Facebook. 
“Dicono che Italia Viva farà l’accordo con i grillini e dimenticano che in questa settimana i grillini si sono sposati con il Pd in Europa, non con noi: noi siamo Renew Europe cioè orgogliosamente contro il populismo sovranista e il populismo grillino, come abbiamo detto mercoledì scorso a Bruxelles. E del resto se Draghi ha preso il posto di Conte nel 2021 si deve alla nostra scelta di aprire la crisi in piena pandemia”, prosegue il leader di Iv.
“Dicono che io attacco i giornalisti e dimenticano che c’è libertà di informazione ma non c’è libertà di diffamazione. Dicono che stanno scappando tutti da Italia Viva e dimenticano che siamo pieni di prenotazioni per la Leopolda, con migliaia di persone che stanno contribuendo con idee, suggerimenti, contributi economici”, scrive ancora Renzi. 
Dicono che avevamo la macchina del fango e dimenticano che siamo quelli che il fango lo hanno subito. Dicono che arriveremo divisi alle votazioni per il Quirinale e dimenticano che lo avevano già profetizzato ai tempi della crisi: non è andata proprio così, no? Dicono tante cose. Lasciamoli dire. A tutte le polemiche, gli attacchi, le insinuazioni rispondiamo con il sorriso più grande. Ci vediamo alla Leopolda a partire da venerdì sera, sarà bellissimo”, conclude Renzi.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile