Top

Grande piazza antifascista ma Meloni nota solo 'una' bandiera dell'Urss

A piazza San Giovanni migliaia di bandiere di Cgil, Cisl e Uil: ma alla nostra estremista di destra quando si attacca il fascismo le cose vanno di traverso

Giorgia Meloni

globalist

17 Ottobre 2021


Preroll

Per Giorgia Meloni non è importante condannare il fascismo e quando lo si fa a lei le cose vanno di traverso e le va il sangue al cervello. 

OutStream Desktop
Top right Mobile

Piuttosto che pronunciare una volta parole di dissenso contro il ventennio, nella sua campagna elettorale permanente è riuscita a criticare qualcosa della gremitissima Piazza San Giovanni.

Middle placement Mobile

In una manifestazione con tante bandiere, la Bolsonara italiana riesce addirittura a criticare la presenza della bandiera sovietica e fa tutto questo per delegittimare la bontà di una manifestazione che aveva come obiettivo solo l’antifascismo. 

Dynamic 1

Nelle sue parole ci sono così tante castronerie da vergognarsene: proprio perché grazie a loro ci siamo liberati dal nazifascismo, con la liberazione del campo di sterminio di Auschwitz.

Mica come alle loro manifestazioni, dove è pieno di saluti romani, ma si giustificano dicendo che non possono controllare tutti.

Dynamic 2

In un tweet, Giorgia Meloni ha quindi criticato così la presenza di una bandiera sovietica, in un tripudio di bandiere contro ogni fascismo: “Nella manifestazione contro tutti i fascismi e gli estremismi sventola la bandiera dell’Unione Sovietica, ovvero uno dei regimi più sanguinari della storia dell’umanità. Alè”.

Una roba veramente da sotterrarsi dalla vergogna.

Dynamic 3
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage