Salvini fa il paladino della lotta alla 'ndrangheta e la piazza grida: "Buffone"
Top

Salvini fa il paladino della lotta alla 'ndrangheta e la piazza grida: "Buffone"

Il capo della Lega è stato contestato nel comizio a Cirò Marina e, da buon permaloso, ha reagito da par suo

Salvini in Calabria
Salvini in Calabria
Preroll

globalist Modifica articolo

23 Settembre 2021 - 14.54


ATF
Salvini ha sempre qualcuno che non si piega alle sue bugie e gliele manda a dire, soprattutto nei luoghi prediletti dal capitano, i palchi dei comizi elettorali.
“Dove c’è puzza di ‘ndrangheta da parte della Lega scattano i calci nel sedere”. Matteo Salvini, parlando in piazza a Cirò Marina, punta il dito contro la criminalità organizzata:
“Per me – avverte – certa gentaglia deve stare lontana”. Parole che fanno scattare il coro ‘buffone-buffone’ dal fondo della strada, presidiato da alcuni contestatori.
“Questo – replica pronto il leader della Lega – è il programma della sinistra”. A quel punto i suoi fan si fanno sentire, scatta il contro-coro a favore: “Salvini-Salvini”.
Il leader leghista chiude il comizio con queste parole: “Ci rivediamo dopo che la Lega che, alla ‘facciazza vostra’, si sarà ripresa la Calabria e l’Italia. Hasta siempre”.
Leggi anche:  Maternità surrogata, la Lega deposita un emendamento: "Dieci anni di carcere e multe da 2 milioni"
Native

Articoli correlati