Top

Manfredi su Napoli: "Se Pd e M5s vanno d'accordo è anche merito mio..."

Il candidato sindaco unitario del centro-sinistra e dei grillini: "La campagna elettorale mi piace"

Gaetano Manfredi ed Enrico Letta
Gaetano Manfredi ed Enrico Letta

globalist

21 Settembre 2021 - 13.00


Preroll

Lui nei sondaggi viene dato come vincente per la candidatura di Sindaco a Napoli tanto che, nonostante le preoccupazioni iniziali sulla campagna elettorale, si è detto ‘galvanizzato’ da questa esperienza.
“Anch’ io avevo le mie preoccupazioni. Poi però la campagna elettorale mi è piaciuta e ogni giorno che passa mi piace di più”.
A dirlo, in un’intervista a ‘Il Fatto Quotidiano’, Gaetano Manfredi candidato sindaco a Napoli per il centrosinistra e il M5S.
“Il contatto galvanizza – ha aggiunto
– conosci la città più di quanto immagini e sai che la gente non ti chiede miracoli, non vuole l’imbonitore o il fantuttone. Sa che Napoli è complicata e governarla è difficile”. E in merito al rifiuto di confronti con gli altri candidati dice: “Il confronto lo vivo ogni giorno.
Quei dibattiti invece sono presenze costruite con discorsi costruiti”. Quindi aggiunge: “Fuggo? Questa è bella. Vado ovunque in città, mi confronto con chiunque, altro che fuga”.
Secondo Manfredi, “per governare questa città servono risorse e capitale umano. Sono condizioni imprescindibili. Hanno voluto me?”.
Ed ha proseguito: “Lo devono a Napoli che ha un piano di rientro finanziario immaginato ai tempi di un rigore ossessivo oggi insostenibile. Il Covid ha aggravato ciò che già era grave”.
Per Manfredi, se Pd e Cinquestelle ‘vanno d’amore e d’accordo’, “è anche un po’ merito mio” ha dichiarato. “E sia Enrico che Giuseppe mi hanno dato una grande mano” aggiunge spiegando che Letta e Conte sono “disponibili, presenti, amichevoli”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage