A Sesto Fiorentino Italia Viva rompe con il Pd e corre da solo
Top

A Sesto Fiorentino Italia Viva rompe con il Pd e corre da solo

A correre per la carica di sindaco ci sarà Gabriele Toccafondi, deputato ed ex sottosegretario alla pubblica istruzione

Il candidato sindaco di Italia a Sesto Fiorentino
Il candidato sindaco di Italia a Sesto Fiorentino
Preroll

globalist Modifica articolo

28 Agosto 2021 - 12.59


ATF

Una rottura inaspettata che segna un solco a livello locale (siamo vicini alle zone di Matteo Renzi), vediamo se avrà ripercussioni a livello nazionale.
Gabriele Toccafondi, deputato ed ex sottosegretario alla pubblica istruzione, correrà per Italia Viva alle Comunali di Sesto Fiorentino (Firenze).

Il partito di Matteo Renzi va quindi in autonomia al rinnovo del municipio-cerniera tra Firenze e Prato.

“E’ il Pd che a Sesto ha voluto strappare con noi – ha affermato Toccafondi -. Noi non abbiamo mai cambiato idee, posizione, programma, mentre questo tipo di Pd sembra vivere su un altro pianeta. E’ una mossa studiata, da tempo”.

Sull’aeroporto di Firenze, riguardo al progetto della nuova pista che coinvolge il territorio comunale di Sesto, l’on. Toccafondi ha detto che “è importante, ma non farò la campagna elettorale su questo, per quanto io riconosca che si tratta di un punto importante per tutta l’area: io dico sì al progetto che ha un minore impatto, anche acustico, all’investimento di 400 milioni di euro, all’opportunità di 5.000 posti di lavoro in più e alla crescita dei passeggeri. Non è un ‘no’ a prescindere come invece hanno sempre fatto Falchi e tutta la sinistra”.

Leggi anche:  Interrogazione del Pd a Tajani: "Spieghi l'astensione dell'Italia sulla risoluzione per lo Stato palestinese"

Gli altri candidati sono il sindaco Lorenzo Falchi (centrosinistra col Pd) che cerca la riconferma, il candidato del centrodestra Daniele Brunori (Lega, Fdi, Fi), Andrea Coffari (ItalExit con Paragone), Daniele Lorini (Prc e Potere al Popolo).

Faranno parte della competizione elettorale con loro candidati, ancora da annunciare, anche il Movimento 3V e M5s.

Native

Articoli correlati