Il presidente Anpi: "Le dimissioni di Durigon un'ottima notizia per l'antifascismo"

Gianfranco Pagliarulo: "In nessuno modo e da parte di nessuno si può oltraggiare la Memoria civile di questo Paese".

Il presidente Anpi Gianfranco Pagliarulo

Il presidente Anpi Gianfranco Pagliarulo

globalist 27 agosto 2021

La vicenda di Claudio Durigon è servita al nostro paese, perché ha risvegliato un’anima antifascista che spesso viene sotterrata da certi nostalgici che parlano solo per onor di firma.
La battaglia per le dimissioni è stata vinta, dopo che dal primo giorno, la proposta del sottosegretario è stata criticata e affossata in tutti i modi.

Ne ha parlato il presidente nazionale Anpi Gianfranco Pagliarulo.

“Le dimissioni del sottosegretario Claudio Durigon sono un'ottima notizia per la democrazia e l'antifascismo. Da questa vicenda arriva un messaggio netto, inequivocabile: in nessuno modo e da parte di nessuno si può oltraggiare la Memoria civile di questo Paese. In nessuno modo e da parte di nessuno si possono ignorare le vittime del fascismo e calpestare figure fondamentali della lotta alla mafia come Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Esprimo a nome dell'Anpi grande soddisfazione per l'esito positivo di una battaglia che ci ha visto protagonisti e che ha innescato e premiato una larghissima mobilitazione unitaria in difesa dei valori e dei principi della Costituzione nata dalla Resistenza”.