Pd, M5s, Leu, Italia viva dicono basta all'ostruzionismo: ddl Zan in aula la prima settimana di luglio
Top

Pd, M5s, Leu, Italia viva dicono basta all'ostruzionismo: ddl Zan in aula la prima settimana di luglio

Le forze di centro-sinistra vogliono prima chiedere un tavolo per verificare come può proseguire il percorso del disegno di legge, in vista anche di eventuali interventi sul testo.

Ddl Zan
Ddl Zan
Preroll

globalist Modifica articolo

17 Giugno 2021 - 14.27


ATF

Basta con l’ostruzionismo della destra: il centrosinistra e Iv sono pronti a chiedere la calendarizzazione in Aula entro la prima settimana di luglio del disegno di legge Zan, che è al momento in commissione Giustizia del Senato impegnato in un lungo elenco di audizioni. 

Lo faranno alla prossima conferenza dei capigruppo di Palazzo Madama. 

E’ quanto risulta dopo una riunione che si è svolta tra senatori Pd, M5s, Leu, Italia viva e gruppo delle Autonomie.

Subito dopo la richiesta, l’orientamento è di chiedere la convocazione di un tavolo con i capigruppo di tutte le forze di maggioranza che sostengono il governo Draghi per verificare come può proseguire il percorso del disegno di legge, in vista anche di eventuali interventi sul testo.

La proposta del tavolo non trova ostile il presidente della commissione, il leghista Andrea Ostellari: “Avevo già io stesso proposto un tavolo per ridurre i tempi della discussione, ma con la disponibilità a un accordo sul testo – spiega – Alla mia iniziativa ha risposto il presidente dei senatori della Lega, Massimiliano Romeo, che proprio oggi ha scritto una lettera alla commissione, rivolta a tutti i capigruppo, dicendosi anche disponibile a un confronto sul testo”.

Leggi anche:  Carceri sovraffolate, i deputati del Pd in visita a Regina Coeli: "Condizioni degradanti, servono interventi urgenti"
Native

Articoli correlati