La campagna delle Sardine a Palermo: "Citofona a Salvini per regalargli la Costituzione"

Proprio nella centralissima piazza Verdi poco prima si sono date appuntamento le Sardine per il loro 'silent flash mob'.

Citofona a Salvini

Citofona a Salvini

globalist 3 febbraio 2020

"Citofona a Salvini per regalargli una copia della Costituzione". Le Sardine siciliane si mobilitano in occasione della visita a Palermo del leader della Lega. Una tappa nel capoluogo siciliano, quella di Matteo Salvini, che prevede, tra l'altro, un'iniziativa pubblica nel teatro 'Al Massimo' alle 18.30. E proprio nella centralissima piazza Verdi poco prima si sono date appuntamento le Sardine per il loro 'silent flash mob'. "La nostra presenza sarà all'insegna dei valori che ci contraddistinguono: non violenza, educazione, creatività, cultura ed originalità", spiegano gli organizzatori, che hanno chiamato a raccolta tutti con un tam tam sui social.


"Forse vorrà incontrare i deputati regionali che, avendo abbandonato il precedente gruppo parlamentare, hanno costituito in una mirabolante ed eclettica opera di trasformismo quello della Lega Nord all'Ars? - chiedono le Sardine - Oppure, forse, vorrà ufficializzare l'ingresso della Lega Nord nel Governo della Regione siciliana attraverso l'assegnazione di un assessorato?". In piazza però il movimento ci sarà per dimostrare "l'esistenza di una cittadinanza attiva e consapevole, vero e proprio anticorpo sociale, libero dalla subdola demagogia veicolata dalla bestia e fondata sull'odio e la criminalizzazione del diverso".


Sardine ma non solo. Nel popolare mercato di Ballarò, quartiere ad alta concentrazione di immigrati, dove il leader della Lega farà nel pomeriggio una passeggiata sono comparsi manifesti con su scritto: "#Ballaro'NonSiLega'". "Il percorso di Salvini si annuncia come l'ennesima 'citofonata' provocatoria che produrrà nient'altro che facili slogan e ulteriore stigmatizzazione per un quartiere che con fatica e lavoro quotidiano tenta di riscattarsi", dice Claudio Arestivo, dell'associazione 'Moltivolti'. Anche qui è in programma una contro manifestazione. "Chi non viene a piazza Mediterraneo, merita 10 anni di governo leghista", conclude Arestivo.