Crimi: "Esito sotto le aspettative, ma il M5s non si arrende

Paragone: "5 Stelle morti, fonderò un mio partito".

Crimi

Crimi

globalist 27 gennaio 2020
"Il voto delle Regionali ha sempre visto il M5s raccogliere risultati inferiori rispetto a quello nazionale, ma va riconosciuto che in Calabria ed Emilia-Romagna i risultati sono stati inferiori alle aspettative". Lo ha detto il capo politico reggente Vito Crimi,commentando i risultati elettorali. "Non ci arrendiamo. Continuiamo a lavorare pancia a terra con il governo", ha aggiunto. Il Pd festeggia: "Siamo tornati a essere il primo partito".
"Il Movimento è nato in Emilia Romagna nel 2007 e qui riceve oggi un colpo mortale". Così il sindaco di Parma Federico Pizzarotti, in un'intervista a "Repubblica" in cui osserva: "Il Movimento ha fatto fatica a trovare i candidati ha fatto una campagna elettorale inesistente, soprattutto non aveva più niente da dire. Nessun tema da portare avanti, nessuno slogan da proporre". 
"Il Movimento e' morto, soffocato nella scatoletta di tonno. Non lo dico io, lo stanno dicendo gli elettori". Così il senatore Gianluigi Paragone, espulso dal M5s, in un'intervista alla Stampa in cui apre alla possibilità di creare un proprio movimento: "Non ho problemi a dire che sto guardando molto, in questi mesi, agli ambienti dei meet up e degli ex attivisti M5s. Tutta gente che vorrebbe tornare a sentire parole antisistema. Mi stanno chiedendo di organizzarci e di mettere su qualcosa".
E comunque abbiamo poco da sorridere, abbiamo rischiato parecchio.