Rosita Celentano: "Avevo una grande passione per il M5s, ma ora non mi fido più"
Top

Rosita Celentano: "Avevo una grande passione per il M5s, ma ora non mi fido più"

La conduttrice parla anche di "Adrian": "Ho seguito tutte le sue evoluzioni. È il testamento artistico di mio padre"

Rosita Celentano
Rosita Celentano
Preroll

globalist Modifica articolo

25 Novembre 2019 - 10.16


ATF

“Ho perso la fiducia”. Con queste parole Rosita Celentano, figlia di Adriano, descrive il suo rapporto attuale con il Movimento 5 stelle sulle pagine di Libero. La conduttrice spiega cosa non ha funzionato con i grillini:

“Non si può sempre dire ‘non farò mai quello’ e poi lo fai: ci sta che ci si debba tappare il naso una volta, ma poi la seconda, la terza… non mi fido più delle parole, ora osservo i fatti. E più passa il tempo, più la politica mi esaspera”.

Rosita Celentano ha parlato anche di Adrian, il format televisivo del padre che ha vissuto momenti altalenanti.

“Ho seguito tutte le evoluzioni. È il suo testamento artistico. La carriera di mio padre è costellata di cose mai capite: sono le sue visioni, le sue idee, dice quello che vuole dire e non gli interessano gli ascolti. È sempre stato avanti: già negli anni Settanta, nella canzone”.  

La conduttrice ha parlato anche del suo nuovo progetto televisivo online, Il Tg delle buone notizie, su UAM.tv:

“Questa è una televisione che vuole contenere cose belle, trattare argomenti seri, come l’ambiente e la spiritualità, anche in modo leggero”. […] Ci sono tante situazioni positive che è giusto conoscere e così ho proposto quello tg delle buone notizie”.

Leggi anche:  Paola Taverna (M5s): "Con il Pd tante differenze ma in una coalizione questo può essere una ricchezza"
Native

Articoli correlati