Top

Marmolada, il capo dei soccorritori: "Da giorni cerchiamo chi ama la montagna"

Lo ha dichiarato Stefano Coter, capo stazione del Soccorso alpino di Canazei. "Sappiamo bene che in queste condizioni il rischio zero non esiste".

Marmolada, il capo dei soccorritori: "Da giorni cerchiamo chi ama la montagna"

globalist Modifica articolo

8 Luglio 2022 - 12.22


Preroll

Stefano Coter, capo stazione del Soccorso alpino di Canazei, da domenica è in prima linea nelle operazioni di ricerca delle vittime del collasso di un seracco di ghiaccio della Marmolada.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Stiamo cercando chi ha sempre amato la montagna e sa molto bene, come lo sanno tutti quelli che frequentano le come, che il rischio zero non esiste. Non esiste qui come in qualsiasi altra attività”.

Middle placement Mobile

Il Presidente del Cai Lombardia: “Tutti i ghiacciai sono a rischio”

Dynamic 1

“A causa dei cambiamenti climatici i ghiacciai stanno soffrendo tutti, quindi possono essere tutti potenzialmente a rischio” ha dichiarato all’Agi il presidente del Cai Lombardia, Emilio Aldeghi. L’incidente, costato la vita a una decina di persone, “è una tragedia che si spiega in una logica dell’erosione delle masse di ghiaccio dei ghiacciai. Il cambiamento del clima, l’aumento della temperatura e della CO2, stanno determinando il ritiro dei ghiacciai. Poi il caldo particolare di questi ultimi periodi ha reso la situazione ancora più grave”.

Ma comunque, precisa Aldeghi, “si tratta di fatti imprevedibili”. La natura «non sempre è governabile o è intuibile il pericolo. Sulla Marmolada le persone erano correttamente equipaggiate, la via non era particolarmente impegnativa, non c’erano avvisaglie di pericolo”. Comunque quando si va in montagna, sottolinea Aldeghi, ci sono degli accorgimenti da prendere.

Dynamic 2

“Purtroppo in questi ultimi periodi, in particolare dopo il lockdown, assistiamo a tanta gente che va in montagna in modo imprudente. Le precauzioni sono un abbigliamento e un’attrezzatura corretti, sapere che il tempo può cambiare in fretta, partire presto al mattino, non andare in giornate particolarmente assolate. Poi dipende da cosa si vuole fare, passeggiare in un bosco ovviamente è diverso che andare in cordata”.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile