Lorusso (Fnsi): "La non informazione genera la violenza dei negazionisti sui giornalisti"
Top

Lorusso (Fnsi): "La non informazione genera la violenza dei negazionisti sui giornalisti"

Il segretario della Fnsi: "Per questo va aperta una riflessione ai massimi livelli con il governo e le parti sociali sul tema dell'informazione"

Raffaele Lorusso
Raffaele Lorusso
Preroll

globalist Modifica articolo

8 Novembre 2021 - 16.49


ATF

Raffaele Lorusso, segretario generale della Fnsi (Federazione Nazionale Stampa Italiana), nel corso del sedicesimo congresso dell’Usigrai dal titolo “Parole che resistono”, che si sta svolgendo a San Donato milanese, ha dichiarato: “Qualcuno dice che l’informazione costa, ma il costo della non informazione lo sperimentiamo ogni giorno sulla nostra pelle e ha la forma e la pesantezza delle aggressioni in piazza fatte da squadristi negazionisti di varia natura, semplicemente perché fanno il loro lavoro: formano l’opinione pubblica”. 
“Per questo va aperta una riflessione ai massimi livelli con il governo e le parti sociali sul tema dell’informazione” ha aggiunto Lorusso. 

Leggi anche:  Disinformazione putiniana: Zelensky ha comprato un villa di lusso da re Carlo (ma è una bufala generata con Ai)
Native

Articoli correlati