Top

Minacce a Beppe Sala, indagati due No Vax: uno è un sottufficiale della Marina

Le reazioni violente dei partecipanti alla chat, che è una delle più note nella galassia No Green Pass, è stata innescata da un'intervista rilasciata da Sala alla trasmissione "L'aria Che Tira"

Beppe Sala
Beppe Sala

globalist Modifica articolo

28 Ottobre 2021 - 17.51


Preroll

Due utenti di una chat di Telegram che orbita intorno al Movimento ‘No Green Pass, Basta Dittatura’ sono indagate per minacce grave al sindaco di Milano, Beppe Sala. La polizia ha eseguito due decreti di perquisizione a Vercelli e Cagliari. Uno dei due indagati è un sottufficiale della Marina militare, ora non in servizio perché No Vax.
Sulla chat, spiega la polizia, sono apparsi messaggi ingiuriosi e minatori verso il sindaco. Uno degli indagati, un 51enne del Sud Sardegna, ha postato: “Quindi è giusto anche prendere a calci questo b… di m… quando avvistato in città”. Simile il post dell’altro, un 50enne residente nel Vercellese. I due hanno ammesso le loro responsabilità.
Le reazioni violente dei partecipanti alla chat, che è una delle più note nella galassia No Green Pass, è stata innescata da un’intervista rilasciata da Sala alla trasmissione “L’aria Che Tira” nella quale il sindaco aveva parlato dei cortei che ogni sabato da 14 settimane paralizzano il centro di Milano. “La polizia potrebbe caricare ma il prefetto ovviamente e giustamente non vuole farlo. Servirebbero anche più agenti a Milano”, aveva commentato Sala.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile