Bassetti dopo l'aggressione di un no-vax: "Scortato dalla polizia da casa all'ospedale"
Top

Bassetti dopo l'aggressione di un no-vax: "Scortato dalla polizia da casa all'ospedale"

Il virologo: "La magistratura dovrebbe mettere insieme tutte le denunce perché queste violenze sono allo stesso livello degli atti terroristici"

Matteo Bassetti
Matteo Bassetti
Preroll

globalist Modifica articolo

31 Agosto 2021 - 12.20


ATF

E’ sempre la solita storia: se non la pensi come loro e glielo fai presente con le prove, l’unica via che riconoscono i no-vax è la violenza.

Dopo l’aggressione denunciata ieri, Matteo Bassetti dichiara di essere scortato dalla polizia da casa fino all’ospedale.

“In questo momento quando esco di casa e vado in ospedale la Polizia mi accompagna e così al ritorno. Ma non è importante quello che stanno facendo le forze dell’ordine, che è encomiabile, ma quello che dovrebbe fare la magistratura ovvero mettere insieme tutte le denunce e lavorare con l’unico scopo di perseguire queste persone come associazione a delinquere o movimenti di eversione. Quindi non più perseguirli come offesa alla persona ma per quello che fanno contro l’ordine pubblico. Credo che su questo sia importante, occorre intervenire perché queste violenze sono allo stesso livello degli atti terroristici”, sottolinea il direttore della clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova, che ieri ha denunciato di essere stato inseguito e minacciato da un no-vax.

Leggi anche:  Aggredisce a colpi di roncola i genitori della ex: arrestato un 25enne, i due coniugi sono in gravi condizioni
Native

Articoli correlati