Top

Sgarbi prosciolto per il caso delle opere false autenticate

Il critico era accusato di aver autenticato false opere d’arte attribuite all’artista anconetano Gino De Dominicis

Vittorio Sgarbi
Vittorio Sgarbi

globalist Modifica articolo

30 Giugno 2021 - 19.25


Preroll

E’ terminato con un nulla di fatto il processo che riguardava Vittorio Sgarbi.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Un non luogo a procedere dopo le accuse della Procura di Roma di aver autenticato false opere d’arte attribuite all’artista anconetano Gino De Dominicis, scomparso nel 1998.

Middle placement Mobile

Lo ha deciso il gup di Roma Angela Gerardi che ha fatto cadere le accuse, con la formula “perché il fatto non costituisce reato”, per il critico d’arte e per Duccio Trombadori.

Dynamic 1

Rinviate a giudizio invece altre 19 persone per le quali il processo inizierà il 21 dicembre.

Sgarbi era finito nel registro degli indagati, in quanto all’epoca dei fatti presidente della Fondazione Archivio Gino De Dominicis.

Dynamic 2

Nel corso delle indagini, nel 2018, i carabinieri Tutela Patrimonio Culturale sequestrarono oltre 250 opere ritenute contraffatte (per un controvalore di oltre 30 milioni di euro).

 

Dynamic 3
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile