La foreign fighter italiana Alice Brignoli è stata condannata a quattro anni di reclusione

Era stata arrestata in Siria a settembre dal Ros dei carabinieri e riportata in Italia. I suoi 4 figli, avuti dal defunto militante dell'Isis Mohamed Koraichi, sono stati affidati a una comunità

Alice Brignoli

Alice Brignoli

globalist 11 maggio 2021
Dopo essere stata arrestata in Siria a settembre dal Ros dei carabinieri e riportata in Italia assieme ai 4 figli (affidati a una comunità) Alice Brignoli, la foreign fighter italiana moglie del defunto militante dell'Isis Mohamed Koraichi, è stata condannata a 4 anni di carcere al processo in abbreviato a Milano, con l'accusa di terrorismo internazionale.
Brignoli, detta "Aisha" come si faceva chiamare dopo la conversione, viveva in provincia di Lecco prima di partire insieme a marito e figli per la Siria.
Lei e il marito erano tra i sei destinatari dell'ordinanza di custodia cautelare nell'ambito di un blitz di Digos e Ros dell'aprile 2016 che portò all'arresto di 4 persone: Abderrahim Moutaharrik, campione di "muay thai" legato all'Isis e che nelle intercettazioni diceva di essere disposto a compiere attentati in Vaticano, la moglie Salma Bencharki, Abderrahmane Khachia e Wafa Koraichi, sorella di Mohamed, marito della donna.