Dati Gimbe: i casi di Covid sono aumentati del 42% in una settimana

Si registrano aumenti anche tra i ricoverati, i deceduti e i casi attualmente positivi. I 63mila tamponi effettuati in più hanno fatto però la differenza

L'ultima ricerca su Covid-19 dello Spallanzani con i colleghi di Londra

L'ultima ricerca su Covid-19 dello Spallanzani con i colleghi di Londra

globalist 8 ottobre 2020

Secondo quanto riportato dai dati raccolti tra il 30 settembre e il 6 ottobre dalla Fondazione Gimbe, l'incremento dei casi di Coronavirus sarebbe aumentato del 42,4% in una settimana: 17.252 contro i 12.114 della settimana precedente. 


Non crescono solo i contagi: rispetto alla settimana precedente, si registra un aumento anche dei decessi +18 (+13,1%), dei ricoverati in terapia intensiva: +48 (+17,7%), dei ricoverati con sintomi: +577 (+18,9%), casi attualmente positivi: +9.504 (+18,8%); casi testati +35.588 (+9%).


Crescono anche i tamponi effettuati: +63.351 (+9,7%).
Da metà luglio i nuovi casi settimanali sono più che decuplicati (da poco oltre 1.400 a più di 17.000), con incremento del rapporto positivi/casi testati dallo 0,8% al 4%. Tale dinamica ha generato il progressivo aumento dei casi attualmente positivi, quintuplicati da fine luglio: da 12.482 a 60.134. 


L'incremento del rapporto positivi/casi testati - spiega il presidente Nino Cartabellotta  - conferma che il virus circola in maniera più sostenuta: per questo nelle Regioni dove supera il 5% è cruciale potenziare le attività di testing & tracing".