Addio a Amos Luzzatto già presidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane

Il ricordo di Noemi Disegni: "Protagonista di incessanti battaglie intraprese per l'affermazione dei diritti umani, la difesa della Memoria, la lotta contro ogni forma di odio, razzismo e pregiudizio

Amos Luzzato

Amos Luzzato

globalist 9 settembre 2020

Un pezzo di storia che se ne va: è morto a Venezia all'età di 92 anni Amos Luzzatto. Dal 1998 al 2006 è stato presidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane.


"Con Amos Luzzatto scompare un leader e un uomo straordinario. - sottolinea in una nota Noemi Disegni, presidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane - È un segno indelebile quello che Amos, per due mandati presidente dell'Ucei, saggista e attivo divulgatore della plurimillenaria esperienza ebraica, ha lasciato in tutta la società italiana. Un segno profondo, con mille incessanti battaglie intraprese per l'affermazione dei diritti umani, la difesa della Memoria, la lotta contro ogni forma di odio, razzismo e pregiudizio".
"Da oggi siamo tutti più smarriti ma anche sostenuti dall'eredità morale e dagli insegnamenti che ci ha trasmesso negli anni. Uno sforzo che dovrà essere proseguito senza tregua per affermare valori e principi con coerenza ed esempio personale. In ogni luogo, in ogni sede. - continua Disegni - Alla moglie Laura, ai figli Alisa, Gadi e Michele, ai nipoti, a tutti i suoi cari, il nostro più caloroso abbraccio e la partecipazione di tutti gli ebrei italiani all'immenso dolore e vuoto di queste ore. Sia il suo ricordo di benedizione".