Francesco: "Senza lavoro le famiglie non possono vivere, serve solidarietà"

"La compassione, la tenerezza che Gesù ha mostrato nei confronti delle folle non è sentimentalismo - ha spiegato il Pontefice - ma la manifestazione concreta dell'amore"

Papa Francesco

Papa Francesco

globalist 2 agosto 2020
"Senza lavoro, le famiglie e la società non possono andare avanti. Preghiamo per questo è e sarà un problema della post-pandemia: la povertà, la mancanza di lavoro. E ci vuole tanta solidarietà e tanta creatività per risolvere questo problema" aggravato dal coronavirus. Lo ha detto Papa Francesco dopo l'Angelus in piazza San Pietro.
"Gesù ci ha insegnato a chiedere ogni giorno il pane quotidiano: non c'è contrapposizione fra il pane necessario per vivere e il pane che è l'Eucaristia. Anzi, il contrasto nasce se ci accostiamo al Sacramento dimenticando i fratelli che sono privi del necessario" ha continuato il Papa. 
"La compassione, la tenerezza che Gesù ha mostrato nei confronti delle folle non è sentimentalismo - ha spiegato il Pontefice - ma la manifestazione concreta dell'amore che si fa carico delle necessità delle persone. Siamo chiamati ad accostarci alla mensa eucaristica con questi stessi atteggiamenti di Gesù: compassione dei bisogni altrui, fiducia nell'amore provvidente del Padre e coraggiosa condivisione".