Il razzismo della consigliera leghista: "I bambini rom sono animaletti che strisciano"

Le dichiarazioni di Cristina Taccini vice presidente del Consiglio comunale a San Giuliano Terme in provincia di Pisa

Cristina Taccini (Lega), vice presidente del Consiglio comunale a San Giuliano Terme (Pisa),

Cristina Taccini (Lega), vice presidente del Consiglio comunale a San Giuliano Terme (Pisa),

globalist 31 luglio 2020

Non si smentiscono mai, il razzismo esce sempre fuori: Cristina Taccini (Lega), vice presidente del Consiglio comunale a San Giuliano Terme (Pisa), durante un intervento registrato sulla pagina Facebook del Comune, ha dichiarato che "i bambini rom sono come animaletti, alzano la gamba e fanno la pipì sotto un albero, strisciano per terra e si tirano la roba da mangiare: non è educativo e non è un bello spettacolo".


La frase è stata pronunciata durante la replica di Taccini dopo una sua interrogazione sulla presenza di cittadini rom nel parcheggio Lidl di Vezzano.


Taccini è stata criticata da altri consiglieri per la parola "animaletti" e così ha replicato: "Non l'ho detto, ho detto che portano un esempio non simpatico".