Burioni mette in guardia: "Non abboccate a fake news, il virus non è ancora sconfitto"

Il virologo racconta: "Un amico mi ha detto che due lavoratori si sono rifiutati di indossare la mascherina perché 'fa venire il cancro'. Ne va della salute di tutti, non credete alla notizie false"

Roberto Burioni

Roberto Burioni

globalist 21 maggio 2020
In un post su Facebook Roberto Burioni ha invitato tutti a 'non mollare' ma soprattutto a non abboccare a pericolose fake news in un momento così delicato per la lotta al virus: "Il virus è in ritirata, ma non è ancora vinto. Dobbiamo ricordarci che le cose vanno meglio perché abbiamo preso precauzioni e abbiamo fatto un sacrificio senza precedenti. Ora dobbiamo giustamente ricominciare a vivere, a uscire, ma è cruciale non abbassare la guardia in questo primo, incerto, periodo. Non prendete rischi inutili e soprattutto non credete a notizie false e incontrollate. Ne va della salute di tutti". 
La presa di posizione arriva dopo che, scrive Burioni, "ho appena ricevuto la telefonata di un amico imprenditore. Due suoi dipendenti hanno rifiutato di farsi misurare la temperatura e si sono rifiutati di mettere la mascherina, perché 'è inutile e fa venire il cancro'. Di poco prima era la notizia di una cassiera di supermercato maltrattata per avere invitato una cliente a usare la mascherina".