Top

Correva vicino al Colosseo: una sessantenne rischia lo stupro

Soccorsa da due passanti domenica mattina a Roma. Per lei è scattato il Codice rosa, l'aggressore è finito a Regina Coeli

Violenza donne e minori
Violenza donne e minori

globalist

12 Maggio 2020 - 09.58


Preroll

Fa jogging nei pressi del Colosseo e rischia di essere stuprata. È quanto accaduto domenica mattina ad una donna 60enne di origini coreane, residente nella Capitale. A riportare i dettagli della vicenda e le parole della vittima è il Corriere della Sera.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Clandestino, con precedenti per violenza sessuale. Ha colpito di nuovo nei pressi di piazza Vittorio prendendo di mira una signora di 60 anni che faceva jogging verso il Colosseo […] Ha tentato di spogliarla, ma poi all’accorrere di due passanti, ha deciso di mollare la presa e scappare. Poco dopo però l’aggressore, un etiope di 33 anni è stato rintracciato e arrestato dalla polizia.

L’uomo è stato trasportato nel carcere di Regina Coeli, accusato di violenza sessuale aggravata. La donna, invece, è stata accompagnata in ambulanza all’ospedale San Giovanni in stato di choc, riportando contusioni alle gambe e al volto. Codice rosa e protocollo speciale in difesa delle vittime di violenza sessuale sono stati attivati per lei. Agli agenti, la 60enne ha raccontato: 

Middle placement Mobile

“Stavo correndo lungo via Leopardi in direzione del Colosseo quando quell’uomo mi ha spinto alle spalle. Non mi ero accorta di lui fino a quel momento. Mi si è praticamente buttato addosso facendomi cadere sul marciapiede. Ero terrorizzata, non ho capito più niente […] Provavo a scacciarlo, ma lui non mi mollava, spingendomi la faccia sul marciapiede per non farmi urlare”.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile