Top

Provocazione fascista a Montopoli: "Coron-Anpi-virus. Uccide da oltre 70 anni"

Volantini dei nostalgici al Sacrario dei Caduti a Montopoli in Val d'Arno, proprio nel luogo delle celebrazioni per la Festa della Liberazione

La provocazione fascista
La provocazione fascista

globalist

28 Aprile 2020 - 17.57


Preroll

I soliti fascisti: “Dopo l’atto vandalico con cui è stata incendiata la lapide in memoria del partigiano orentanese Lido Duranti a Roma, purtroppo dobbiamo registrare un altro episodio gravissimo sul nostro territorio. La mattina del 25 aprile, al Sacrario dei Caduti a Montopoli in Val d’Arno, proprio nel luogo delle celebrazioni per la Festa della Liberazione, sono stati trovati volantini, rigorosamente anonimi, in cui si accomunano Anpi e Coronavirus e in cui si fa sfoggio della retorica patetica e stantia che associa la Resistenza a un tradimento della patria. Come è tipico dei fascisti si sono mossi di nascosto, con codardia, per provare ad avvelenare la comunità e la vita civile”.
E’ quanto dichiara Alessandra Nardini, consigliera regionale Pd e membro della direzione e dell’assemblea nazionale del Partito democratico. a proposito dei volantini neofascisti contro Anpi affissi a Montopoli in Val d’Arno (Pisa).
I fascisti avevano scritto: “Coron-Anpi-virus. Uccide da oltre 70 anni. 25 aprile il nostro onore la vostra eterna sconfitta, noi non abbiamo tradito”
“Evidentemente frustrati per come la Storia ha umiliato la loro ideologia di morte e oppressione, questi figuri ci ricordano con questi gesti patetici che, in qualche modo, permane però il loro potenziale inquinante. A loro diciamo: la democrazia e la libertà hanno appena compiuto 75 anni, sono fortissime, continueranno a sconfiggervi ogni giorno – sottolinea Nardini – Atti di questo tipo non possono essere tollerati, per questo i il Sindaco Giovanni Capecchi e il presidente locale dell’Anpi hanno fatto bene a denunciare l’accaduto”.
“Voglio esprimere vicinanza alla città di Montopoli, storicamente democratica e antifascista, e alla sua Amministrazione – aggiunge Nardini – Desidero anche rinnovare un sentimento di profonda gratitudine per il prezioso lavoro di testimonianza, di cura e di diffusione della memoria che l’Anpi continua a svolgere nelle nostre comunità”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile