Fiera Milano, la Lega si autocelebra per il nuovo ospedale e dimentica le regole: maxi assembramento

Conferenza stampa alla presenza di Fontana, e nessuno rispetta il metro di distanza: monta la protesta su twitter

Fiera Milano

Fiera Milano

globalist 31 marzo 2020
In emergenza le polemiche vanno evitate, a ogni costo. Ma alcune contraddizioni emergono in maniera così prepotente davanti agli occhi che non è possibile non commentarle. Oggi a Fiera di Milano è stata indetta una conferenza stampa per l'apertura del nuovo Ospedale per il Covid-19, realizzato in dieci giorni. Una vera e propria autocelebrazione dell'amministrazione lombarda, a guida Lega, ed erano presenti tutti. Attilio Fontana, che a quanto sembra ha imparato a mettersi una mascherina in modo corretto, Ezio Belleri, direttore generale del Policlinico di Milano che gestirà l'ospedale, Enrico Pazzali, presidente della Fondazione Fiera. Mancava solo il consulente scelto dalla Regione Lombardia Bertolaso, ma solo perché si è ammalato di Coronavirus. 
Ma oltre a quelli citati, dalle immagini andate in onda in ogni telegiornale si notava anche la presenza di altre persone, tante altre persone. Forse troppe. Senza contare che nessuno, apparentemente, si sta preoccupando di rispettare il metro di distanza. 
Insomma, proprio l'amministrazione della regione più devastata dal Coronavirus, in televisione davanti a tutta Italia mostra un menefreghismo incredibile, organizzando un evento con una grande folla di persone. E su twitter lo stanno notando.