Top

Palermo, una cittadini sfida Salvini: "Perché non vai a citofonare allo Zen?"

Salvini poi si scaglia contro Orlando: "Un sindaco che dice 'non mi piace se arriva tizio' è una visione un pochino arrogantella, squadrista della democrazia"

Proteste contro Salvini a Palermo
Proteste contro Salvini a Palermo

globalist Modifica articolo

3 Febbraio 2020 - 18.14


Preroll

Una cittadina di Palermo ha giustamente provocato Matteo Salvini, chiedendogli perché non fosse andato a citofonare allo Zen (Zona Espansione Nord, quartiere palermitano rinomato per essere uno di quelli a più alto tasso di criminalità). “Andiamo insieme” ha risposto Salvini, che a Palermo non è stato accolto come si aspettava: accanto a qualche selfie, molte sono state le contestazioni, con persone che gli hanno urlato “sei uno stronzo, vattene da Palermo”. 
Inoltre Salvini si è duramente scontrato a distanza con il sindaco Orlando: “Un sindaco che dice ‘non mi piace se arriva tizio’ è una visione un pochino arrogantella, squadrista della democrazia. Dire ‘Salvini non è il benvenuto’ a Palermo mi sembra meschino, anche nei confronti dei palermitani”. 
“Io da ministro – ha ricordato – sono sempre andato ovunque, senza guardare i colori dei sindaci. Sarebbe carino che un sindaco accogliesse nelle sua città tutti, a prescindere dai colori perché rappresenta tutti i palermitani, anche quelli che votano Lega”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile