"Underdog. Ho scommesso su di me”, alle 23.55 su Rai 2: ospiti e anticipazioni della puntata
Top

"Underdog. Ho scommesso su di me”, alle 23.55 su Rai 2: ospiti e anticipazioni della puntata

"Underdog. Ho scommesso su di me”, il programma ideato e condotto da Laura Tecce, in onda lunedì 25 settembre alle 23.55 su Rai 2.

"Underdog. Ho scommesso su di me”, alle 23.55 su Rai 2: ospiti e anticipazioni della puntata
Underdog - Ho scommesso su di me
Preroll

globalist Modifica articolo

25 Settembre 2023 - 16.18


ATF

Nessuno avrebbe scommesso su di loro, eppure hanno lasciato un’impronta indelebile nel loro settore. Sono Brunello Cucinelli e Melissa Panarello i protagonisti dell’ultima puntata di “Underdog. Ho scommesso su di me”, il programma ideato e condotto da Laura Tecce, in onda lunedì 25 settembre alle 23.55 su Rai 2.

Nel piccolo borgo di Solomeo, Brunello Cucinelli, il re del cashmere, svela a Laura Tecce il suo percorso e soprattutto la sua visione e il suo senso della vita in cui si fondono filosofia e amore per il “bello” a 360 gradi, etica del lavoro e umanesimo, capitalismo illuminato e mecenatismo.

Il suo borgo immerso nella campagna umbra diventa così non solo sede una maison di moda fra le più prestigiose nel mondo, ma anche un esempio di azienda nella quale ogni singolo dipendente possa essere messo in condizione di lavorare a contatto con la natura, sperimentando un assoluto benessere e appagamento. Nella visione di Cucinelli la dignità dell’uomo è al centro di tutto.

Se la vita di Brunello Cucinelli sembra un romanzo, quella di Melissa P. nasce con un romanzo. “100 colpi di spazzola prima di andare a dormire” negli anni è stato distribuito in 42 paesi ed ha venduto milioni di copie. Ma non è stato affatto semplice per la sua autrice vincere pregiudizi e malignità di ogni sorta.

Leggi anche:  "Sfida senza regole", alle 21.20 su Rai Movie il film con Robert De Niro e Al Pacino: ecco la trama

Accusata ai suoi esordi di essere un prodotto di marketing editoriale e una “velina della letteratura”, Panarello racconta a Laura Tecce di come il contenuto esplicitamente erotico del libro non solo abbia fatto scalpore, ma abbia in realtà offuscato il tema che la giovane autrice voleva esprimere: la solitudine di un’adolescente di provincia, immersa nei propri conflitti ed enigmi esistenziali.

E soprattutto come lei si sia ritrovata improvvisamente catapultata in un vortice, dove la fama è stata accompagnata da critiche feroci, violente e misogine nei suoi confronti.  Ma Melissa, da vera Underdog, non ha mai mollato, riuscendo a vincere la più importante delle scommesse e a ottenere il più grande dei successi: la consapevolezza e l’equilibrio interiore.

Native

Articoli correlati