Top

"Fuori dal coro", questa sera alle 21.20 su Rete 4 torna Mario Giordano

Nel corso della serata poi, come detto, si parlerà anche di sanità, dopo gli allarmi lanciati da alcuni virologi sul tema vaiolo delle scimmie e il nuovo business dei vaccini.

"Fuori dal coro", questa sera alle 21.20 su Rete 4 torna Mario Giordano

globalist

24 Maggio 2022 - 19.54


Preroll

Una nuova puntata di “Fuori dal coro”, il discusso talk show di Mario Giordano, andrà in onda questa sera a partire dalle 21.20 su Rete 4.

OutStream Desktop
Top right Mobile

I ladri di case e la sentenza shock di Brescia, l’allarme vaiolo e il business dei vaccini, un’inchiesta sui medici sospesi. Sono questi gli appuntamenti che verranno trattati stasera, martedì 24 maggio, nell’ultimo appuntamento di Fuori dal coro, il talk condotto da Mario Giordano in onda su Rete 4. Previsti servizi esclusivi e interviste agli ospiti, in studio e collegati da casa. Sicuramente non mancheranno le polemiche e i commenti sui social, per uno degli appuntamenti più seguiti per quanto riguarda l’attualità.

Middle placement Mobile

Ampio spazio sarà dedicato al cavallo di battaglia della trasmissione “I ladri di case” con tutte le inchieste sugli inquilini che, nonostante abbiano uno sfratto esecutivo in essere, restano a vivere per anni nelle case a spese dei proprietari abbandonati dalle istituzioni. Sempre sul tema, focus sulla sentenza di Brescia dove è stato stabilito che occupare una seconda casa non è violazione di domicilio.

Dynamic 1

Nel corso della serata poi, come detto, si parlerà anche di sanità, dopo gli allarmi lanciati da alcuni virologi sul tema vaiolo delle scimmie e il nuovo business dei vaccini. “Il virus Sars Cov 2 si diffonde a una velocità molto maggiore del vaiolo delle scimmie, paragonarli è come mettere a confronto una Ferrari con una 500 – ha detto al GR1, su Rai Radio1, la virologa Ilaria Capua, nel respingere ogni accostamento tra Monkeypox e Covid – Il vaiolo delle scimmie si trasmette attraverso contatto molto ravvicinato, la via sessuale è una delle possibilità ma non l’unica”, aggiunge. 

E precisa: “Non è una malattia legata all’omosessualità, ma a comportamenti sessuali promiscui”. Le persone vaccinate contro il vaiolo hanno una maggiore protezione, la malattia chiaramente può creare più danni in persone fragili, come bambini, immunodepressi e donne in gravidanza, “ma mi sento di rassicurare tutte le donne in gravidanza – sottolinea Capua – che il rischio di contagio è veramente, veramente basso”. Infine, un’inchiesta sui medici sospesi nonostante abbiano salvato la vita a molti malati di Covid-19.

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage