La Corte penale internazionale ha emesso mandati di arresto per due alti ufficiali militari russi
Top

La Corte penale internazionale ha emesso mandati di arresto per due alti ufficiali militari russi

È la seconda volta che il tribunale dell'Aia annuncia pubblicamente mandati d'arresto legati all'intervento armato della Russia in Ucraina.

La Corte penale internazionale ha emesso mandati di arresto per due alti ufficiali militari russi
Preroll

globalist Modifica articolo

5 Marzo 2024 - 16.42


ATF

La Corte penale internazionale ha emesso mandati di arresto per due alti ufficiali militari russi con accuse legate agli attacchi alle infrastrutture civili in Ucraina, che secondo i giudici sono avvenuti “in base a una politica statale”. Sono ricercati per crimini di guerra e contro l’umanità, per aver diretto attacchi contro obiettivi civili e di aver causato danni accidentali sproporzionati a civili o a oggetti civili, oltre che per aver commesso atti inumani.

È la seconda volta che il tribunale dell’Aia annuncia pubblicamente mandati d’arresto legati all’intervento armato della Russia in Ucraina. Nel marzo 2023, la Corte ha emesso un mandato di arresto per il presidente russo Vladimir Putin per crimini di guerra, accusandolo di responsabilità personale per i rapimenti di bambini dall’Ucraina.

Oggi il tribunale ha annunciato i mandati di cattura per il tenente generale russo Sergei Ivanovich Kobylash, che all’epoca dei presunti crimini era comandante dell’Aviazione a lungo raggio della Forza Aerospaziale. È ricercato inoltre l’ammiraglio della Marina russa Viktor Kinolayevich Sokolov, che era il comandante della Flotta del Mar Nero.

Leggi anche:  Il procuratore della Corte penale internazionale: "Non mi farò influenzare dai Golia"
Native

Articoli correlati