Il ministro di estrema destra Ben-Gvir accusa i palestinesi che lavorano in Israele: "Hanno spiato per Hamas"
Top

Il ministro di estrema destra Ben-Gvir accusa i palestinesi che lavorano in Israele: "Hanno spiato per Hamas"

È emerso che Hamas aveva mappe dettagliate delle basi dell’esercito israeliano. Gvier dà la colpa ai lavoratori di Gaza

Il ministro di estrema destra Ben-Gvir accusa i palestinesi che lavorano in Israele: "Hanno spiato per Hamas"
Preroll

globalist Modifica articolo

5 Dicembre 2023 - 11.20


ATF

Secondo un rapporto del The Guardian, ripreso dal quotidiano israeliano YNet, è emerso che Hamas aveva mappe dettagliate delle basi dell’esercito israeliano, cosa che una fonte dell’intelligence israeliana ha detto al giornale britannico è stata effettuata con “conoscenza interna”.

Su X, l’estremista di destra Ben-Gvir ha rilanciato il rapporto e ha detto: “I lavoratori di Gaza che hanno lavorato in Israele, hanno partecipato al piano di massacro di Hamas, hanno raccolto informazioni e hanno spiato per un’organizzazione terroristica. Il mese scorso Israele ha espulso migliaia di lavoratori palestinesi e li ha rimandati a Gaza.

Leggi anche:  Continua la marcia dei familiari degli ostaggi verso Gerusalemme da tutto Israele
Native

Articoli correlati